Tuesday, May 24, 2005

Matematico

Stefano Ricucci non è un "prestanome", bensì "il re della matematica", un "uomo che, da quando aveva 14 anni, fatica sodo, si alza alle 7 e tiene perennemente il cellulare acceso". A descrivere così l'immobiliarista romano, è la sua promessa sposa, Anna Falchi, che in un'intervista a Gente in edicola il 25 maggio racconta: «A volte provo a fargli fare a mente calcoli complicatissimi e non sbaglia mai. Gli ho regalato un libro, 'Il genio dei numeri', con una dedica stringata: 'A Stefano, che sapeva tutto fin dall'inizio'».
Ora sappiamo dunque il segreto di come farsi dare in prestito fiumi di euro e scalare Antonveneta, BNL, Rcs, Mediobanca, Generali. Basta cominciare a contare da zero e conoscere bene la matematica. Il mio maestro me lo diceva sempre: impara le tabelline e farai strada nella vita. Io purtroppo non ho fatto strada nemmeno come prestanome. Che sia colpa del cellulare perennemente spento?

No comments:

Post a Comment