Monday, April 25, 2005

Bufale e regolatori

Nel paese dove fioriscono i conflitti d'interesse e gli arbitri fanno i player non dobbiamo meravigliarci se il Presidente di Antonveneta Tommaso Cartone, fresco candidato della lista "Fiorani", stia pensando lui a stabilire le regole della prossima Assemblea degli azionisti e delle votazioni per il rinnovo del CdA. Almeno questo è quanto afferma un quotidiano nazionale che ci fornisce anche ulteriori particolari. A quanto pare come direbbe un noto mezzobusto televisivo, si brancola nel buio. Lo statuto della banca non darebbe alcuna indicazione sulle modalità con cui si devono tenere le votazioni. Come si svolgeranno? si chiede il malcapitato giornalista. L'elezione avverrà per lista o per candidati? E se si votano le liste, queste vengono proposte tutte insieme o una alla volta? E come garantire che gli azionisti votino una sola volta? Insomma sembrerebbe davvero un bel rebus. Si fa sapere che gli esperti legali di Antonveneta sarebbero al lavoro e allora c'è da sperare che non partoriscano un "mattarellum" o un "cartone". Ma a me, a parte qualche risvolto procedurale da chiarire, non risulta una situazione così tragica, da "anno zero". Non sarà tutta una bufala? Repubblica vittima di un "pacco"?. Avranno forse intervistato l'usciere, con tutto il rispetto per gli uscieri, invece di chissacchì? Forse questa volta le fonti non sono bene informate? Non sarà invece che a qualcuno non piacciono le regole del gioco e vorrebbe che l'arbitro-giocatore le cambiasse? Lo sapremo presto.

No comments:

Post a Comment