Monday, March 09, 2009

Le vacche di Silvio

La macchina propagandistica del governo spara ogni giorno bordate di provvedimenti, raffiche di miliardi di euro che sembrerebbero trasformare l'Italia in un cantiere aperto. Qualcuno ha provato a tenerne il conto e il quadro che ne esce ricorda la vecchia storiella delle vacche di Mussolini spostate di stalla in stalla.

La realtà è che, nonostante i proclami, di investimenti veri, di stimoli economici immediati e idonei a combattere la recessione non c'è quasi nulla e, tra i tanti record negativi, ora abbiamo anche quello, tra i paesi del G20, di destinare alle misure anti-crisi, ultimi davanti alla Turchia, solo lo 0,2% del Pil.

Così, tra uno spot e l'altro, l'Italia affonda, mentre il duo Bermonti continua a suonare.

No comments:

Post a Comment